Scommessa saltata, scommettitore contento

gioca responsabilmente

Questa settimana non ho dedicato tempo alla scommessa settimanale.

Non ci ho proprio pensato, preso da questi primi giorni di primavera con il sole caldo ed il mare bellissimo.

Sono stato all’aperto, a passeggiare e non ho fatto la scommessa e quindi non ho aggiornato il blog.

Bene, benissimo. Perchè non sono pentito di non aver scommesso, pur nella giornata dei SEI pareggi in serie A.

Già, ben 6 pareggi di cui forse con il senno di poi erano prevedibili, ma non è detto che ci avrei puntato.

Semplicemente non lo so, perchè come detto non ho guardato il palinsesto, picchetti, statistiche eccetera.

Non ci ho pensato e questo è un bene perchè rientra nelle regole  per lo scommettitore in salute.

Non bisogna infatti mai minimizzare che le scommesse sportive ed il gioco d’azzardo in generale possono diventare un problema.

Quando la scommessa non è più un tranquillo intermezzo, un gioco disinteressato ma un ansia di giocare, un aspettativa di vincire, un bisogno irrefrenabile bisogna realmente preoccuparsi per la salute psichica e per le conseguenze che può avere sulla nostra vita.

Quindi scommettere può essere un divertimento, ma non l’unico divertimento. Se per fare una scommessa si rinuncia ad una passeggiata con gli amici c’è qualcosa che non va.

E’ bene ogni tanto farsi un piccolo esame di coscienza, con la massima sincerità verso se stessi, e verificare che la scommessa sia ancora un gioco.  Ci tengo a dare questo consiglio in questo blog tutto centrato sulle scommesse sportive.

Il giocatore d’azzardo patologico (e quindi in uno stadio in cui si ha bisogno d’aiuto) si ritrova in queste situazioni:

  • pensa al gioco in ogni momento della giornata;
  • è nervoso, ansioso, irritabile, depresso;
  • diventa superstizioso, bugiardo, distratto;
  • chiede denaro in prestito o si indebita per continuare a giocare;
  • litiga con i familiari e non ha più voglia di stare con gli altri;
  • non rende più sul lavoro;
  • soffre di disturbi fisici legati allo stress: dolori allo stomaco, ulcere, coliti, insonnia, emicrania.

Possono esserci anche altri sintomi, ma tutto si riassume nel riconoscere quando il gioco d’azzardo diventa un’ossessione. Gioca responsabilmente.





Scommessa saltata, scommettitore contento ultima modifica: 2012-03-25T22:46:28+00:00 da 3Pareggi admin

Mi interessa la tua opinione su questo, lascia un commento