Non ci posso credere

Masiello è finito nella reteLo scandalo del calcioscommesse è tornato più grande di prima. Più rilevante, perchè è ormai dimostrato che non si tratta di un caso isolato, di un singolo giocatore, di una mela marcia.

Il calcio è malato e appena si scende un gradino più in basso rispetto a chi ne trae guadagno e soddisfazione, i nazionali, i top player, quelli che lottano per lo scudetto o la classifica cannonieri, ci sono un sacco di giocatori che non avendo soddisfazione diretta dalle loro prestazioni sportive le cercano esclusivamente nel guadagno facile, anche illecito.

Pensavo finora che facevano parte della prima categoria, i soddisfatti, e non della seconda, gli insoddisfatti, le grandi bandiere, gli osannati dal pubblico.  Pensavo che sentire riecheggiare il proprio nome nello stadio, urlato da decine di migliaia di persone fosse una soddisfazione grande ed impagabile.

Invece il caso Masiello, dopo il caso Doni, ci ha mostrato che l’attaccamento alla maglia, l’affetto del pubblico, la notorietà che arriva a punte di divismo sono beni talmente immateriali e intangibili che nessuno gli da più peso.

E se non contano più queste cose finisce lo spirito di sport nel professionismo. Forse ancora i dilettanti che giocano per pura passione possono salvare lo sport. Forse.

Ed adesso ogni azione viene esaminata con dubbi e tormenti.

Già i tifosi della Fiorentina si domandano se sia possibile che un giocatore esperto come Natali faccia un retropassaggio tanto assurdo come quello che domenica scorsa ha portato in goal il Chievo. Si domandano e sperano di non avere una risposta. Ed il suo collega Pasqual, persona schiva e pulita, di esperienza, cincischia con la palla invece di dargli un calcione e tirarla lontano.

Ed ogni volta che un errore favorisce un avversario, ogni goal sbagliato a porta vuota, ogni giusta espulsione per un fallo senza spiegazioni farà venire i dubbi e ci allontanerà un po’ di più dal calcio.

Ed hai voglia a studiare statistiche, inutile confrontare i probabili duelli attaccante-difensore, vano valutare le condizioni psicofisiche e le motivazioni di squadra e personali. Se anche tutto questo ti porta ad un unico risultato, basta la puntata sicura di un cinese o romeno o chi per loro che ha investito nelle scommesse illecite  a ribaltarlo.

 Ma se ti poni tutte queste domande, se ti fai prendere dai dubbi, se non guardi più le partite con una ingenua serenità finisce tutto il divertimento e diventano davvero undici miliardari in mutande che corrono dietro ad un pallone. Se pensi che il calcio sia diverso da questo non ci devi credere, devi sperare con tutte le forze che siano casi isolati e che in generale lo sport ed il calcio siano sinceri.

Partita Betfair BWin Eurobet BetClic  Intralot Sisal Better
Novara – Genoa X 3,20 3,25 3,30 3,25 3,10 3,30 3,35
Lazio – Napoli X 3,15 3,20 3,20 3,10 3,20 3,15 3,20
Arsenal – Manchester City X 3,25 3,50 3,40 3,30 3,35 3,35 3,50




Gmatica Image Banner 300 x 250
 

Non ci posso credere ultima modifica: 2012-04-06T22:37:51+00:00 da 3Pareggi admin

Mi interessa la tua opinione su questo, lascia un commento