Quanto conta l’allenatore

Allegri-MontellaDurante questa settimana ho pensato molto a quanto conta l’allenatore per il successo di una squadra di calcio .

Richiede specifici giocatori al suo DS durante la campagna acquisti, sceglie lo schieramento tattico ed i giocatori che ogni settimana devono interpretarlo.

Deve valutare oltre che le condizioni fisiche anche le condizioni psicologiche dei calciatori e deve motivarli prima e durante la partita.

Deve fare delle scelte che non sempre coincidono con il giocatore più bravo o più in forma, ma anche quello che si adatta meglio al gioco con cui affrontare gli avversari.

Insomma il tecnico ha ampie responsabilità, ma riesce a fare la differenza rispetto alle capacità dei suoi calciatori ?

Un bravo allenatore vince anche con una squadra di brocchi ?  Probabilmente no.

Un cattivo allenatore rovina una squadra di campioni ? Probabilmente si.

Una squadra di campioni vincerebbe anche se l’allenasse un incompetente ? Più si che no, d’altra parte il calcio è un gioco abbastanza semplice.

Massimiliano Allegri è sulla graticola, il suo Milan non convince. Era arrivato dopo una buona stagione al Cagliari, dove aveva raccolto consensi più che per i risultati per l’impostazione propositiva della squadra.

Ed infatti vince subito il campionato ma aveva in squadra tra gli altri Ibrahimović, Pato, Nesta, Pirlo, Thiago Silva,Robinho, Ronaldinho e Cassano !

Questi sono giocatori in grado di fare la differenza in ogni squadra presi ad uno ad uno, figuriamoci tutti insieme.

Adesso Allegri è contestato perchè oltre che non fare punti il suo Milan gioca male, ma di tutti questi giocatori gli sono rimasti solo Pato e Robinho a mezzo servizio e se ne sono andati altri giocatori che davano l’anima come Gattuso e Inzaghi.

La storia recente del Milan mi sembra dimostri come l’allenatore non incida più dei giocatori.

Un altro allenatore molto chiacchierato questa settimana è Vincenzo Montella.

La sua prima esperienza da allenatore è a metà campionato nel 2011 con la sua Roma quando viene chiamato dal settore giovanissimi a sostituire Claudio Ranieri.

Conclude bene al sesto posto, ma a quanto pare non ha soddisfatto la dirigenza se per l’anno successivo preferiscono non continuare con lui, calciatore importante per la storia della Roma, ma scommettere sulla poca esperienza di Luis Enrique.

Eppure al Catania l’anno successivo dimostra buone qualità di tecnico con una sua identità ben precisa. Ci mette tanto del suo per il bel gioco.

Arriva in questa stagione in una Fiorentina completamente rinnovata, dopo che la stagione scorsa è stata calcisticamente inguardabile.  La Fiorentina titolare nuova per 9/11 rispetto all’anno scorso gioca magnificamente ed è lodata da tutti.

Merito della campagna acquisti, a detta di molti la migliore di questo ultimo calciomercato, o merito di Montella ?

Purtroppo non si potrà mai sapere cosa avrebbe fatto Montella con i giocatori della Fiorentina dell’anno passato. Sarebbe riuscito a tirare fuori il sangue dalle rape ?

Ed al contrario, dando la rosa di quest’anno in mano a Mihajilovic, la Fiorentina avrebbe giocato altrettanto bene ?

Ecco questa volta sono sicuro. La risposta è no !

E quindi ci vuole una buona squadra, ma anche un bravo allenatore.






La scommessa con il metodo dei 3 pareggi di questa settimana a cura di betonlydraw.com:

PLATANIAS
XANTHI          X  3,00 30/09 17:00 GRECIA (trovate la quota a 3,00 solo su Intralot )

FROSINONE
NOCERINA        X  3,00 30/09 15:00 C1B ITALIA

CAMPOBASSO
PONTEDERA       X  3,00 30/09 15:00 C2B ITALIA

Quanto conta l’allenatore ultima modifica: 2012-09-28T21:00:17+00:00 da 3Pareggi admin

Mi interessa la tua opinione su questo, lascia un commento