Mediaset premium in perdita e la polizia postale chiude i siti di streaming

andamento del titolo mediaset

La pay tv Mediaset Premium non sta attraversando un periodo economico particolarmente favorevole .

Dopo un buon 2010, il 2011 ha registrato in bilancio una netta inflessione degli utili e per il 2012 ha registrato 45,9 milioni di euro di perdita solo nei primi 9 mesi del 2012, in attesa del bilancio definitivo.

Gli abbonati sono in crescita e la fidelizzazione è buona (chi si abbona rimane abbonato anche dopo la scadenza annuale) ma la crisi economica ha ridotto molto la raccolta pubblicitaria, e non ci sono prospettive rosee per il futuro.

Infatti oltre alla forte concorrenza di Sky per il settore calcio si è aggiunto un altro competitor per i canali generici.

Usa Discovery Channel è il terzo broadcaster italiano con il 5,1% di share complessivo grazie a canali di nicchia ma di successo quali Real Time, DMax, Giallo, Focus, Frisbee e K2. Questi ultimi sul digitale terrestre gratuito sono in netta concorrenza con l’offerta kids Boing e Cartoonito di Mediaset.

Il 16 gennaio il titolo Mediaset ha perso il 4,43%  arrivando a quota 1,75 euro per azione. Negli ultimi tempi si sono rincorse voci sulla ricerca da parte di Mediaset di eventuali partner che portassero liquidità che non ha giovato alla quotazione.

Il 15 gennaio, su denuncia presentata da Mediaset, su disposizione della magistratura di Milano, la Polizia Postale ha sequestrato 10 siti che trasmettevano in streaming le partite di calcio .

I siti ‘pirata’ in modalità streaming – argomenta il gip – mettevano a disposizione le immagini relative agli incontri calcistici in tempo reale, in maniera pressochè affine alla tradizionale trasmissione televisiva in diretta’.

C’è relazione tra la crisi economica di Mediaset Premium e la denuncia e sequestro dei siti di Streaming ?

I siti di streaming esistono da anni, prima di Mediaset hanno danneggiato Sky quando aveva praticamente il monopolio del calcio in tv.

Perchè proprio adesso scattano i sequestri, seppure legittimi e giusti ?

Il sequestro non impedirà a nessuno di vedersi le partite in streaming questa domenica, 10 siti sono una goccia rispetto alla disponibilità di fonti in streaming live, ma sono un segnale.  La pirateria non è più tollerata.

Mi è capitato di guardare qualche partita in streaming. La disponibilità e la qualità sono enormemente cresciuti in questi ultimi anni. E’ possibile seguire via internet praticamente qualsiasi partita di qualsiasi sport in ogni continente. Non mi sono sentito un ladro quando ho guardato lo sport in streaming, ma sono consapevole che ho abusato di un servizio di cui delle società avevano i diritti esclusivi di trasmissione, che hanno pagato milioni di euro.

E non sono daccordo con i proclami che vogliono il calcio libero in televisione, contro le speculazioni delle TV. Se non facciamo obiezioni quando all’entrata dello stadio ci chiedono soldi per vedere la partita, perchè la stessa partita dovrebbe essere vista gratuitamente in televisione ?




Per le partite della scommessa dei 3 pareggi di questa settimana, selezionate da betonlydraw.com, non si sono problemi perchè essendo di C1 e C2 non le troveremo nè su Sky, nè su Mediaset Premium e credo neanche in streaming:

Partita                    P  Quota   Data Ora          Campionato
ANDRIA
FROSINONE       X  3,05     20/01 14:00     C1B ITALIA     

GUBBIO
PERUGIA             X  3,05     20/01 14:00     C1B ITALIA     

RIMINI
PRO PATRIA     X  3,00     20-01 14:30      C2A ITALIA 

Mediaset premium in perdita e la polizia postale chiude i siti di streaming ultima modifica: 2013-01-18T20:26:36+00:00 da 3Pareggi admin

Mi interessa la tua opinione su questo, lascia un commento