Un pareggio per festeggiare l’ultima di campionato

festa ultima giornata

Nell’ultima giornata di serie A ho azzeccato una buona tripletta di pareggi (abbiamo, se mi avete seguito nella scommessa).

Un pronostico realizzato senza aiuto di banche dati, statistiche, formazioni ecc, ma solamente con un occhio alla classifica.

E’ la seconda tripletta che indoviniamo quest’anno, ma non è che sia diventato improvvisamente più bravo a fare pronostici.

Semplicemente i tre pareggi erano prevedibilissimi ed è solo maturato il risultato che tutti ci aspettavamo.

Inutile nasconderselo, l’ultima giornata di campionato, a classifica ormai definita è sempre una festa e c’è poca determinazione per conquistare tutti e tre i punti in palio.

Da una parte c’è appunto il clima di festa per una salvezza conquistata, per un buon piazzamento, ma anche per aver dato tutto quello che c’era da dare e si va in campo solo per salutare il pubblico. La squadra ospite, se non gli servono punti per migliorare la classifica, non va certo in campo per rovinare la festa.

Ma soprattutto non c’è nei giocatori la determinazione, la concentrazione, la volontà, la motivazione necessaria per inseguire una vittoria. Se la ‘voglia di giocare’ è uguale da entrambe le parti, il pareggio è sicuro.

Perchè le motivazioni sono molto importanti. Ci sono state squadre che hanno vinto campionati solo grazie alla motivazione (ad esempio la Juventus di qualche anno fa) anche avendo un organico dal punto di vista tecnico inferiore agli avversari.

Questo comportamento non è giusto, non è corretto nei confronti del pubblico, ma sembra che tutti accettino questa condizione. Lo dico qua, lo dicono velatamente in qualche trasmissione sportiva, senza sbilanciarsi troppo, ma è una cosa che tutti sappiamo.

Quindi la scorsa settimana ho guardato gli incontri previsti, con la classifica sotto mano, ed ho cercato le squadre che avevano meno motivazioni. Oltre alla lotta per il terzo posto tra milan e fiorentina, c’era ancora qualche probabilità matematica per i posti in europa league, ma più in basso in classifica erano tutti pronti per andare al mare.

Ed è uscito un sistema dei tre pareggi perfetto.

Questa settimana vorrei applicare lo stesso concetto al campionato francese, anch’esso all’ultima giornata, ma in cui sono molto aperti i giochi per la retrocessione e per un posto in Europa league. Ci sono intrecci per questi ultimi punti che riguardano quasi tutte le partite.

Comunque la mia scommessa è:

Tolosa-Montpellier  Entrambe a metà classifica X  3,25
Stade Brest-Nancy  Già retrocesse entrambe   X  3,10
Lorient-PSG  PSG già campione di Francia non rovinerà la festa al Lorient  X  3,40



Un pareggio per festeggiare l’ultima di campionato ultima modifica: 2013-05-24T15:55:27+00:00 da 3Pareggi admin

Mi interessa la tua opinione su questo, lascia un commento