Inter in crisi, nave senza guida

guarin-vucinic

Ci deve essere il caos totale presso la sede dell’ Inter in questi giorni. Uno dei più grandi club europei appare sempre di più come una nave senza timone.

L’annullamento dello scambio con la Juventus, Fredy Guarin per Mirko Vucinic, avrà ripercussioni sulla società che vanno oltre il calciomercato. E’ l’organizzazione stessa della gerarchia della società che è in crisi .

Allora cosa è successo ?

E’ ovvio che calcisticamente l’inter sia in crisi profonda e ci sia urgente bisogno di rafforzare la squadra durante la finestra di mercato di gennaio, con un attaccante e l’ala destra che sono le due esigenze più evidenti della squadra.

Il presidente dell’Inter Erick Thohir ha dichiarato in numerose occasioni che non c’è denaro disponibile per i trasferimenti, e che prima di acquistare nuovi giocatori bisogna venderne qualcuno.

Dopo la sconfitta per 1-0 di Domenica a Genova, era chiaro a tutti i tifosi nerazzurri che la squadra ha bisogno di più potenza in attacco. L’Inter ha segnato uno o zero gol in 11 delle ultime 19 partite, tra cui le ultimi cinque.

L’Inter ha deciso che Guarin è il giocatore più vendibile che ha, quello che ha più mercato e che se ne deve privare nonostante la sua cessione sia un impoverimento tecnico. Infatti per il centrocampista era stato concordato un prezzo con Jose Mourinho ed il Chelsea di circa 15 milioni di euro.

Ma questo affare è saltato perchè le richieste salariali da parte del suo agente sono state troppo esose, così che il Chelsea ha dirottato su Nemanja Matic dal Benfica per 25 milioni di euro.

Così il club ha contattato la Juventus e ha offerto Guarin per Vucinic in uno scambio alla pari.

La Juve ha cercato di sbarazzarsi di Vucinic per mesi, ora che nelle preferenze di Conte è dietro gli altri attaccanti Fernando Llorente e Carlos Tevez, ma nessuno è disposto ad accettare la valutazione della Juve di € 15.000.000. Che non sono poi molti per un grande calciatore quale è Mirko Vucinic, che adesso non gioca solo perchè la coppia d’attacco Juventina si trova a meraviglia. Ma questo nulla toglie al suo valore.

L’Inter e Mazzarri probabilmente lo vedono adattissimo alla squadra milanese e sono disposti allo scambio tra il trentenne bianconero ed il ventisettenne nerazzurro.

Entrambi i giocatori hanno accettato lo scambio ed hanno sostenuto le visite mediche con le loro potenziali nuove squadre e l’affare sembrava concluso.

Poi la protesta pubblica da tifosi dell’Inter è iniziata. La Curva Nord ha rilasciato una dichiarazione non solo criticando l’accordo, ma anche il nuovo proprietario dell’Inter: “Lo scambio che si sta svolgendo in questo momento di uno dei giocatori più importanti dell’Inter verso un’ altra squadra italiana è la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Siamo stufi di troppe mele marce all’Inter.Al signor Thohir si consiglia di dimenticare il baseball, NFL, NBA o altre cose che sono distanti anni luce dalla nostra realtà. Vogliamo atti concreti, meno business. Siamo in Italia, non l’Indonesia o negli Stati Uniti” .

Certo la protesta deve essere stata più violenta di quanto traspaia da questo comunicato della cruva, perchè subito dopo è scaturito un comunicato stampa dell’Inter.

FC Internazionale ha deciso di non proseguire i negoziati con la Juventus per quanto riguarda il trasferimento di Fredy Guarin e Mirko Vucinic. Il Presidente Thohir, dopo aver conferito con il team di gestione del club ritiene che le condizioni tecniche e finanziarie non sono adeguate per giungere a un accordo soddisfacente. Il presidente ha già incaricato i direttori sportivi del club di valutare altre opportunità di trasferimento, con l’obiettivo di rafforzare la squadra rispettando i parametri imposti dal fair play Finanziario.Una vera e propria capitolazione, che ha mandato su tutte le furie Marotta, convinto ormai di aver concluso l’affare.

I media suggeriscono che l’Inter abbia dato a Guarin due giorni di riposo per schiarirsi le idee, ma è chiaro che la stella Colombiana è furiosa con il club e farà di tutto per ottenere un trasferimento nella prossima settimana.

Quindi abbiamo davvero una situazione caotica all’Inter adesso.

Il giocatore più vendibile dell’Inter vuole andare via ed ogni club in Europa lo sa. Ciò significa che Guarin andrà via per meno di € 15.000.000 adesso, probabilmente più vicino a 10 milioni di euro, fruttando così meno soldi per investire in nuovi giocatori.

Per inciso il secondo giocatore più vendibile dell’Inter è il difensore Andrea Ranocchia ed anche lui è sul mercato per fare cassa, si spera in 11.000.000 di euro.

La Curva Nord vuole che Thohir investa in nuovi giocatori e nelle infrastrutture del club, cosa che Thohir non sembra disposto o in grado di fare.

Una nave senza timone, senza un capitano, con Thohir in Asia, i dirigenti in Italia non sembrano in grado di gestire l’Inter da soli giorno per giorno.

Chi sta prendendo le decisioni durante questa finestra di mercato? Sembra al momento che l’Inter è in svendita e alcuni dei suoi migliori talenti stanno lasciando la squadra per una frazione del loro valore. Ci sono pochi giorni ancora e poi la finestra di gennaio si chiuderà, pochi giorni per Thohir per riconquistare la fiducia e il sostegno della Curva Nord, che è parsa potente oltre la normalità.


Inter in crisi, nave senza guida ultima modifica: 2014-01-24T23:17:06+00:00 da 3Pareggi admin

Mi interessa la tua opinione su questo, lascia un commento