In cerca di emozioni sportive con le olimpiadi invernali

gli sport invernali alle olimpiadi di sochiL’interesse per il campionato di calcio di SerieA stà un po’ scemando. Il campionato sembra destinato ad un epilogo già scritto, le distanze sono enormi, il gioco espresso anche.

Forse l’unico punto di interesse riguarda il terzo posto, valido per la qualificazione con preliminare alla Champion’s league che attualmente vede il Napoli con tre punti di vantaggio sulla Fiorentina.

Ma se per queste due squadre è ancora campionato aperto, e difficilmente si potranno inserire altre squadre tra di loro e per il resto della classifica le posizioni sembrano già stabilite, solo i tifosi azzurri e viola hanno qualche fremito in più la domenica, gli altri aspettano solo la conclusione per annotare la posizione definitiva in classifica.

Perciò i tifosi del calcio hanno le emozioni in pausa in attesa del Campionato del Mondo Brasile 2014 e forse si stanno guardando un po’ intorno in cerca di emozioni sportive diverse.

Per fortuna a febbraio arrivano le Olimpiadi invernali di Sochi, in Russia, e possiamo diventare improvvisamente tutti amanti del circo bianco.

Peccato che per seguire adeguatamente tutti gli eventi si deve essere abbonati a Sky Sport, che con sei canali dedicati manderà in diretta tutte le gare. D’altra parte una tv generalista, come la RAI o le reti Mediaset, non avrebbe potuto dedicare tutti i suoi canali alle olimpiadi per seguire ogni gara ed ogni approfondimento, abbandonando il resto delle trasmissioni, come invece può fare la paytv satellitare grazie alle numerose frequenze di cui può disporre.

Anche se in chiaro (RAI e Cielo) andranno in onda molte ore concesse dall’esclusiva che copriranno le gare più importanti e seguite, le olimpiadi non riguardano solo le medaglie d’oro o il supergigante di sci.

Basta ricordarsi le olimpiadi di Torino 2006 e come tutti ci appassionammo incondizionatamente alle pietre del curling.

O le olimpiadi di Salt Lake City quando il pattinatore australiano Steven Bradbury conquistò l’oro solo perchè qualificazione dopo qualificazione ed infine in finale, tutti i suoi concorrenti sono caduti o sono stati squalificati, mentre lui, effettivamente sempre ultimo in pista, arrivò sul podio più alto.

Le olimpiadi sono più storie da raccontare che semplici misurazioni cronometriche dei tempi o registrazione dei punteggi.

E’ bello avere il televisore sempre acceso, anche in sottofondo, e sentire queste storie, appassionarsi all’una o all’altra, farsi trascinare dal commentatore a conoscere le regole di sport che altrimenti non conosceremmo.

Personalmente non sono un amante delle velocità e delle gare che escludono un atleta dal podio per essere arrivato solo un decimo di secondo troppo tardi. Mi piacciono di più gli sport di squadra, dove il punto è costruito dal collettivo. Ma il bello delle olimpiadi (invernali e non) è che si possono trovare davvero sport per tutti i gusti, tanta è la varietà delle gare disputate.

Quindi per febbraio troveremo senz’altro un evento sportivo da seguire ed a cui appassionarsi. Per marzo vedremo se qualcosa di imponderabile sia accaduto in serie A riaprendo il campionato o come andranno le coppe europee.


In cerca di emozioni sportive con le olimpiadi invernali ultima modifica: 2014-02-05T17:33:33+00:00 da 3Pareggi admin

Mi interessa la tua opinione su questo, lascia un commento