abbigliamento sportivo

Serie A: quando riparte il campionato?

Nell’Assemblea di Lega i 20 club di Serie A sono riusciti a trovare un accordo per provare a concludere la stagione 2019/2020.  Non solo. Hanno anche formulato due ipotesi per la ripresa del campionato: prima possibilità il 13 giugno, l’alternativa è ripartire il 20 giugno. In entrambi i casi, l’ultima giornata si giocherebbe il 1° agosto.

I presidenti dei Club di Serie A sono tutti concordi che è necessario aprire un dialogo con il Governo, per tentare di portare a termine la stagione 2019/2020.

Tutte e 20 le società collegate in video-conferenza per l’assemblea di Lega che si è svolta venerdì mattina hanno spinto (salvo qualche posizione più perplessa) per un «dialogo costruttivo con il governo» per studiare la possibilità di una ripresa del campionato.

L’Assemblea di Lega ha reso ancora più forte la linea del presidente di Lega Dal Pino, che nei giorni scorsi aveva aperto un canale diretto con il ministro dello Sport Spadafora.

Lega Serie A

Il Ministro dello Sport ha sottolineato che in caso di mancato accordo per la modifica del protocollo medico sanitario per la ripresa, il Governo si assumerebbe la responsabilità di dichiarare chiusa la stagione. L’Esecutivo fornisce, a questo punto, un assist alle squadre prendendosi in carico la decisione dello stop: il campionato finirebbe cioè per causa di forza maggiore e i club in tal modo potrebbero legittimamente rivendicare ai broadcaster, in virtù di un contratto che ritengono blindatissimo, il pagamento dell’ultima rata dei diritti tv (pur mancando all’appello 124 partite). Sky avrebbe dovuto già versare la sua quota, a breve nvece è la scadenza per Dazn e Img. Ballano 200-230 milioni e più di una società ha già scontato dalle banche la cifra relativa.

Nella stessa Assemblea, si sono ipotizzate anche le possibili date di ripartenza del campionato.

Le ipotesi per la ripartenza della serie A

  • Il 13 giugno come prima possibilità, ripartendo dalla 27esima giornata, cioè quella di Bologna-Juventus, Atalanta-Lazio e Inter-Sassuolo per restare alle prime della classifica. Per poi giocare i recuperi il 17 giugno e finire il 1° agosto, con finale di Coppa Italia il 22 luglio.
  • il via il 20 giugno, i recuperi il 24 giugno, niente Coppa Italia e ultima giornata sempre il 1° agosto.

Prima del campionato però devono riprendere gli allenamenti.

Per la ripresa degli allenamenti resta fondamentale un passaggio: l’incontro fra la Federcalcio e il Comitato Tecnico Scientifico del Governo per trovare un accordo sul protocollo medico.

Intanto la Regione Emilia-Romagna, attraverso un’ordinanza firmata dal governatore Bonacini, ha di fatto autorizzato i calciatori di Bologna, Parma, Sassuolo e Spal ad effettuare allenamenti individuali da lunedì 04 maggio. Spal Parma hanno deciso comunque di aspettare, mentre Bologna Sassuolo permetteranno ai giocatori di andare a correre sui campi di Casteldebole e Mapei Centre.

La Regione Campania, sta per autorizzare gli allenamenti individuali del Napoli a Castelvolturno. Non ci saranno comunque troppe fughe in avanti, in attesa di discutere i protocolli.

Serie A: quando riparte il campionato? ultima modifica: 2020-05-02T12:11:01+02:00 da 3Pareggi admin

Mi interessa la tua opinione su questo, lascia un commento

Utilizziamo i dati inseriti solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.