Platini, gli arbitri e la tecnologia

la tecnologia controlla i golIl presidente della UEFA, Michel Platini , ha nuovamente espresso la sua opposizione alla tecnologia sulla linea di porta attualmente in sperimentazione con il FIFA Club World Cup Giappone.

Ne fa una questione economica più che di efficacia.

“Preferisco dare 50 milioni di euro al sistema calcio in generale, piuttosto che spenderli per una tecnologia utile per uno o due gol l’anno “, ha detto Platini in una conferenza stampa a Kuala Lumpur.

Il francese ha detto che gli arbitri di porta, utilizzati in varie competizioni UEFA dal 2009, sono un modo economico per determinare se la palla  varca la linea.

Esprime inoltre paura che accettando la tecnologia sulla linea di porta presto invaderebbe anche il campo di gioco. Un chiaro avvertimento per la moviola in campo contro cui Platini si è sempre mostrato contrario.

“Se un arbitro ad un metro dalla linea di porta ha gli occhiali buoni, può vedere se la palla ha superato la linea oppure no”, ha detto.

Il dibattito è venuto alla ribalta di nuovo a Euro 2012 quando alll’Ucraina è stato negato un gol contro l’Inghilterra nonostante la presenza dell’arbitro tanto caro al francese, portando il presidente della Fifa Sepp Blatter ad accellerare per la nuova tecnologia.

Due sistemi di tecnologia sulla linea di porta sono attualmente utilizzati nel Mondiale per club, che utilizza un campo magnetico e un pallone speciale nello stadio di Yokohama, ed un altro basato sull’utilizzo di telecamere come nel tennis.

Platini preferisce avere sul campo di gioco ben cinque arbitri a controllare oltre che i movimenti dei giocatori anche la posizione della palla !

In effetti gli arbitri, anche se vicini e con gli occhiali buoni, non possono essere un metodo infallibile. Tra lui e la palla ci possono essere i giocatori ad ostruirgli la vista, in particolare il portiere impegnato nel salvataggio della sua porta.

Posso capire la sua ostruzione alla tecnologia in campo, ma il calcio è troppo soggetto ad errori arbitrali e c’è davvero bisogno che ci sia certezza assoluta nel determinare se la palla ha varcato la linea di porta, il punto essenziale di questo sport per cui per 90 minuti i calciatori combattono con tutte le loro forze.

Non mi viene in mente nessun altro gioco di squadra a punti in cui le decisioni degli arbitri hanno tanta influenza come nel calcio.

Comunque se queste tre prossime partite finiranno zero a zero non ce ne dispiaceremmo certo:

Saragozza  – Levante  Liga Spagnola  X 3,35

Moreirense – Academica Liga portoghese  X 3,00

Lazio – Inter  Serie A X 3,30




Platini, gli arbitri e la tecnologia ultima modifica: 2012-12-15T16:16:09+00:00 da 3Pareggi admin

Mi interessa la tua opinione su questo, lascia un commento